Determinazione della resistenza a taglio dei giunti di malta (ASTM C1531)

L’elemento di muratura sottoposto a prova viene spostato orizzontalmente mediante un martinetto idraulico e lo sforzo che causa il primo movimento dell’elemento in prova fornisce una misura della resistenza a taglio del giunto di malta. Nel corso della prova la tensione verticale, normale al piano di scorrimento, viene controllata mediante 2 martinetti piatti collegati ad un sistema pneumatico di applicazione della pressione e viene monitorato anche lo spostamento orizzontale dell’elemento in prova. La prova ha luogo aumentando gradualmente la pressione nel sistema di spinta orizzontale fino a che avviene lo spostamento orizzontale dell’elemento ad una pressione costante nel circuito idraulico: a tale pressione corrisponde una forza orizzontale da cui si calcola la resistenza a taglio del giunto di malta al livello di sforzo verticale applicato. Si incrementa quindi lo sforzo normale verticale aumentando la pressione nei martinetti piatti fino ad un valore stabilito e si ripete la procedura appena descritta per la determinazione della corrispondente resistenza a taglio. Per ogni livello di sforzo normale verticale sV si calcola la corrispondente resistenza a taglio dei giunti di malta ti, si graficizzano quindi i valori della resistenza a taglio ti in funzione dello sforzo normale sV e si esegue una regressione lineare dei punti così ottenuti. L’intersezione della retta interpolante con l’asse delle ordinate fornisce il valore della Resistenza iniziale a taglio dei giunti di malta t0 mentre la pendenza della retta è pari all’angolo di attrito m della muratura.

resistenza a taglio

Prova di taglio su giunto di malta

movimento dell'elemento

Scorrimento del giunto di malta

prova taglio muratura

Temas S.r.l. - Via Milano, 83 - 64023 Mosciano S.Angelo (TE) - P.IVA. 01742770678 - Tel./Fax. 0859462171 - info@temaslab.it
Cellulari: 3471110274 - 3480552275